.

.

.

.

.

 

 

 

 

 

 

Home Freccetta
Diving Center Freccetta
Activity  
Equipments Freccetta
Team Freccetta
News Freccetta
Contact Freccetta
Sitemap Freccetta
Links Freccetta
Faq Freccetta
   
Corsi Freccetta
Escursioni Freccetta
Spedizioni Freccetta
Assistenza Turistica Freccetta
Opportunita' di Lavoro Freccetta
Promozioni Freccetta
Fotosub Freccetta
Videosub Freccetta
Archeosub Freccetta
Protezione Civile  
Salvaguardia e Tutela Freccetta
Ambiente Freccetta
Styli Valley Mystic Freccetta
   
Operazione Sicurezza e Medma  
Operazione Spiagge Sicure Freccetta
Operazione La Rete Freccetta
Corso Formazione DPC Freccetta
Consegna Mezzi e Attrezzature Freccetta
   

 

 
 

OPERAZIONE SICUREZZA

  

    Gli alunni e docenti delle Scuole di Bagnara, raggiungono l' Area sicurezza nei tempi previsti.


OPERAZIONE MEDMA

  

    Gli Operatori del Diving Center Punta Stilo preparano le attrezzature per le Lezioni ad alunni e docenti.


   
  Lingua Italiano
  Lingua Inglese

SALVEZZA ALUNNI

  Impegnati docenti e alunni del rione Marinella Bagnara e di San Ferdinando e Rosarno assistiti da Carabinieri, Guardia di Finanza e vigili urbani, gli inviati della Protezione Civile compreso il Diving Center Punta Stilo, hanno guidato una simulazione dell’ operazione “salvezza alunni”.

    Le docenti delle scuole materne ed elementari di Marinella e di San Ferdinando e Rosarno hanno provato le esercitazioni preventive per salvaguardare bambini e ragazzi prima che le calamita' naturali diventino tragedie. Intanto il coordinatore territoriale della Protezione civile, ing. Alessandro Amato, ha sottolineato che <anche la Gazzetta ufficiale riporta il perdurare dello stato di allerta fino a tutto il 2003, nell’ipotesi dell’onda anomala che dovrebbe pervenire dallo Stromboli. Le autorita' scientifiche non hanno osato chiudere questo capitolo che suscita tanti timori>.

    E cosi' le scuole di Marinella e di San Ferdinando e Rosarno continuano a simulare le “operazioni di sicurezza”, tenendo conto che la Marina di Bagnara di San Ferdinando e Rosarno vengono considerate “aree di particolare rischio mareggiate”, oltre che sismiche. <L’ operazione di prevenzione e' utile per tranquillizzare tutti noi e per essere pronti ad ogni evento > osserva il dirigente scolastico Antonino Giunta, che ha preparato le insegnanti del circolo didattico alle simulazioni, preoccupato della minaccia che grava su queste zone. La “grande onda” viene temuta dalle popolazioni siciliane e calabresi visto il messaggio d’ allerta della Protezione Civile ancora non e' stato revocato. Per questo motivo il dirigente Giunta, nei giorni scorsi, aveva convocato il consiglio dei docenti per preparare il piano per effettuare le simulazione preventive, cosicche' da <abituare tutte le scuole piu' a rischio ad affrontare tutte le calamita' imprevedibili >.

    La cultura della prevenzione, conseguente anche al sisma che ha colpito tragicamente la scuola di San Giuliano nel Molise, ha indotto a programmare nel corso dell’anno scolastico anche questo tipo di “lezioni” pratiche per l’evacuazione dei plessi. Le campanelle delle scuole hanno suonato simultanee per dare l’avvio' all’operazioni salvezza: le insegnanti hanno cronometrato il tempo impiegato ne percorre le la strada che allontana dall’invasione dell’onda anomala.

    Gli alunni della Marinella e di San Ferdinando e Rosarno hanno infatti seguito un percorso prestabilito, raggiungendo le zone piu alte del popoloso rione dei pescatori, il cui abitato e stato piu' volte sconvolto dalle mareggiate. La prova e ben riuscita e una parte del piano viene considerata valida anche in casi di un allarme sismico.

    Sono intervenute le Associazioni allarmate dal Dipartimento Nazionale Della Protezione Civile, che hanno eseguito un ottimo lavoro di evacuazione (I Bambini portati in Salvo Fotocamera), ma anche di dimostrazioni (I Volontari Montano le Tende Fotocamera) e lezioni.