.

.

.

.

.

 

 

 

 

 

 

Home Freccetta
Diving Center Freccetta
Activity  
Equipments Freccetta
Team Freccetta
News Freccetta
Contact Freccetta
Sitemap Freccetta
Links Freccetta
Faq Freccetta
   
Corsi Freccetta
Escursioni Freccetta
Spedizioni Freccetta
Assistenza Turistica Freccetta
Opportunita' di Lavoro Freccetta
Promozioni Freccetta
Fotosub Freccetta
Videosub Freccetta
Archeosub  
Protezione Civile Freccetta
Salvaguardia e Tutela Freccetta
Ambiente Freccetta
Styli Valley Mystic Freccetta
   
Reperti Scoperti e Segnalati Freccetta

 

 
 

ARCHEOSUB

   Il "Volontariato" e una potenzialita' enorme che negli ultimi anni ancor di piu' si e avvicinato all' Archeologia, ma e una potenzialita' che va' valorizzata senza dannose confusioni di ruoli. Innumerevoli, piccole e grandi realizzazioni si sono ottenute grazie al contributo di personaggi "Subacquei" del mondo dell' associazionismo.

    Nella foto Alfina nel Tempio Sommerso dell' Antica Kaulon, con alcuni dei tanti importanti reperti segnalati dal Diving Center Punta Stilo, a puro titolo "Non profit".

Tempio Sommerso dell' Antica Kaulon

I BRONZI DI RIACE

    La figura carismaticamente innovatrice, in parte anticonformista, a volte scomoda del Prof. Nino Lamboglia, scomparso in circostanze misteriose e' rimasta sorprendentemente in ombra, ma il suo insegnamento e ormai patrimonio di chiunque operi con metodi, e finalita' scientifiche.  Nella foto Documento scientifico redatto dal Prof. Nino Lamboglia dal 28 agosto al 4 settembre 1973 con ricostruzione della planimetria dove furono scoperti i Bronzi di Riace e dove in quella campagna furono rinvenuti 28 anelli in piombo, un maniglione dello scudo, ed altri reperti, da notare che i reperti risultano tutti essere posizionati in linea parallela al Nord magnetico e con riferimento costiero a l' unico punto cospicuo sulla costa da Portofarticchio porto Greco-Romano al Casello FF. SS.

Rilevamenti del Prof. Lamboglia dei Bronzi di Riace

   
  Lingua Italiano
  Lingua Inglese

BATTERSI PER LASCIARE TUTTI I REPERTI IN SITU

    Quello dell' Operatore in Archeologia Subacquea e' un mestiere particolare, molti individui curiosi, appassionati e gli specialisti piu' professionali che si occupano di Archeologia Subacquea, sono partiti da una spinta che non era rigorosamente scientifica (Bronzo di Riace Fotocamera).

    La scoperta e raccolta di oggetti antichi, e' cosa ben diversa della moderna Scienza Archeologica, scopo del Diving Center Punta Stilo e di battersi per lasciare tutti i reperti in situ, creando delle aree fruibili da tutto il mondo subacqueo e non, e che nemmeno un "Singolo coccio" prenda delle "Vie trasverse", dando priorita' privilegiata non al "Recupero", ma al "rilevamento (Rilevamenti e Schedatura Fotocamera), documentazione, schedatura".

    Il Diving ha come finalità' la formazione di specialisti volontari nella tutela del patrimonio archeologico sommerso, che possano operare dando la preferenza alla documentazione e alla salvaguardia dei siti.

    E’ per questo motivo che il Diving ha strutturato dei corsi a riguardo, Underwater Operator is Terrestrial in Metal Detector (Corso Metal Detector Fotocamera) e Operator Underwater Archaeology (Corso di Operatore in Archeologia subacquea) in cui vengono, insegnate le tecniche, che non possono provocare un benche' minimo effetto distruttivo.

 

 

 

 

 

 

 

.... ..............